Dopo una lunga intervista a Paola, una padrona conosciuta su BDMISTRESS, abbiamo realizzato una guida che spiega il bdsm e il rapporto tra mistress e schiavi. Vediamo cosa devi conoscere prima di incontrare e avere un rapporto con una mistress.

Lo slave, lo schiavo, il sottomesso non può fare domande e deve dare del lei alla mistress chiamandola signora o maestà, parlando solo se e quando lei gli da il permesso di farlo. Non deve mai, per nessun motivo, ribellarsi e essere preparato a farsi trattare non come un essere umano con la sua dignità ma come un oggetto da disprezzare. Non è detto che tu possa fare sesso con la mistress: è lei a decidere: se sei uno schiavo dentro non proverai nemmeno a toccare la tua padrona senza il suo permesso.

E’ possibile che lei ti voglia legare, imbavagliare oppure bendare o tutte e tre le cose: inutile dire che devi accettare. E’ necessario rinunciare alla parità: non è un rapporto tra pari ma tra dominatore e dominato. Tu non hai nessun diritto perché ti sei messo totalmente nelle mani di una persona che ti avrà in suo potere. All’inizio vorrai con tutto te stesso soddisfare i desideri della tua mistress ma non li conoscerai: sarà lei a addestrarti. Se eseguirai bene i suoi ordini avrai un premio altrimenti una punizione. Il rischio è che tu decida consapevolmente di sbagliare perché desideri essere punito. A volte la tua mistress potrebbe addestrarti a comportarti come un cane o un cavallo e tu dovrai sottoporti senza protestare all’allenamento se sei un vero schiavo.

Ricordati che tu stai sempre in basso, accovacciato come un cagnolino ai piedi della mistress. Forse dovrai indossare un collare in segno di totale e completa sottomissione. Se questo non ti piace non sei un vero schiavo. Ci sono cose che solo un sottomesso nell’anima farebbe: diventare un wc umano e bere l’urina della propria padrona provandone anche piacere, se questo ti disgusta significa che non sei un vero schiavo. Se hai paura che questo gioco trascenda e diventi troppo pericoloso pensa a delle safe words, parole di sicurezza che facciano capire alla mistress, alla padrona che non sei più consenziente e che deve smettere.

Per esempio potresti usare la parola giallo per indicare che lei può continuare ma stai arrivando al limite della sopportazione e rosso per dirle di fermarsi. Potreste anche compilare una sorta di contratto in cui si elenchino le cose permesse e quelle non permesse. Se vuoi dedicarti a pratiche veramente estreme devi scegliere una mistress esperta con conoscenze nell’ambito della medicina e dell’anatomia.

Per esempio se la mistress volesse camminare sopra il tuo corpo con dei tacchi a spillo deve sapere come farlo per non portarti alla invalidità permanente. Anche il bondage è una cosa abbastanza pericolosa se non si conoscono le tecniche: il pericolo di soffocamento e strangolamento è reale. Meglio uno schiavo insoddisfatto che uno schiavo in sedia a rotelle oppure morto. Ricordati la regola ssc safe sane consensual.

Categorie: Master & Slave